top of page
arte.jpg.jpg

ARTISTICA(MENTE)

“Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi"
(Pablo Picasso)

Arte non è solo la materia scolastica che ci viene insegnata alle scuole elementari, arte è un vero e proprio modo di pensare e di esprimersi. Ognuno di noi è un artista, sta a noi scegliere se far emergere questo nostro lato oppure nasconderlo.

Ci sono tantissimi modi per esprimersi come sculture, dipinti, graffiti, disegni, architettura e molto altro...

Preparate le tele e i pennelli!

ARTE: Chi sono

I GIRASOLI DI VAN GOGH

di Linda Madini

Vincent Van Gogh (1853-1890) fu un pittore olandese e autore di moltissimi dipinti.
Quando era in vita fu disprezzato per i suoi disturbi mentali. A causa di questi egli
morì giovane, a 37 anni. Egli influenzò l'arte del XX secolo. Iniziò a disegnare da
bambino nonostante suo padre non volesse. Egli continuò imperterrito a disegnare
finché non divenne un pittore vero e proprio. I suoi soggetti consistevano in
autoritratti, paesaggi, nature morte che ora valgono milioni. Uno dei dipinti più
famosi è “girasoli in vaso”, meglio conosciuti come “i girasoli”, di cui conosciamo
molte varianti, realizzate fra il 1888 e il 1889, tra Parigi e Arles.
Ho scelto di rappresentare il dipinto dei dodici girasoli perché è quello più
conosciuto fra la serie di girasoli e anche perché era l'unico della serie che
conoscevo. Il motivo che mi ha spinto a ridisegnare questo quadro è che stavo
parlando con dei miei amici e non sapevo cosa disegnare, loro mi consigliarono di
disegnare dei fiori e a me venne in mente questo quadro. L'avevo già fatto alle
medie e mi è tornato in mente perché mi era piaciuto particolarmente, soprattutto
per i colori accesi che Van Gogh ha utilizzato. Volevo rimettermi alla prova per
vedere se fossi stata ancora in grado di disegnarlo bene come 3 anni fa.
Mi piace molto disegnare perché disegnando posso esprimere i miei sentimenti e i
miei stati d'animo. Disegnare mi aiuta a sfogarmi perché posso entrare in un mondo
mio, un mondo che mi rilassa e in cui mi riconosco. Disegno per staccarmi un po' dalla realtà, in cui talvolta non mi ci ritrovo. Lo faccio perché non mi trovo
bene con i miei coetanei, non ho i loro stessi interessi e ciò fa sì che io venga
“esclusa” e non accettata. Per colmare questo vuoto allora, faccio ciò che mi piace,
cioè disegnare perché in quel mondo di matite e colori non mi sento giudicata ed esclusa. Mi trovo bene con poche persone, saranno tre o
quattro al massimo e siccome sono poche devo sentirmi felice anche facendo altro,
di conseguenza disegno i miei soggetti preferiti sono per lo più scene
drammatiche di vita, accompagnate da frasi che descrivono il mio stato d'animo quasi sempre arrabbiata con me stessa o con gli altri. Quando disegno per
me è uno sfogo, difatti dopo aver disegnato mi sento subito meglio.

ARTE: Benvenuto
la coppia co le teste piene di nuvole.jp

LA COPPIA CON LA TESTA PIENA DI NUVOLE

di Alice Plizzari

Questi due paesaggi furono dipinti dal pittore Salvador Dalì nel 1936, e poi racchiusi nelle due cornici a forma di uomo e di donna con la testa inclinata, rispettivamente la figura del pittore e della compagna Gala, rappresentata anche in altre opere.
In primo piano si possono vedere in entrambe le cornici, due tavoli coperti da tovaglie bianche stropicciate, a sinistra è appoggiato un bicchiere vuoto contenente un cucchiaio e un peso di bilancia mentre nel tavolo a destra troviamo appoggiato un grappolo di uva nera e le sue pieghe della tovaglia riproducono due mani giunte, il simbolo dell’amore tra il pittore e la compagna. All'altezza delle spalle si trova la linea dell’ orizzonte che raffigura la spiaggia e il mare di Port Ligat , il tutto racchiuso da due catene montuose. Nel quadro sinistro inoltre si intravedono delle persone e più in lontananza un centro abitato.

Le parti che spiccano maggiormente sono sicuramente le teste dei personaggi, nelle quali è dipinto un cielo con nuvole bianche, proprio questi due elementi combinati insieme mi hanno catturata. Infatti, quando mi è consentito scappare dalla vita frenetica, mi piace sfogliare libri di pittori e artisti e perdermi tra le stampe dei loro quadri.

Mi sono soffermata su quest’opera in un periodo particolare, quando la mia testa era completamente sulle tra le nuvole, proprio come le due cornici. Inoltre i due tavoli ricordano le domeniche a pranzo, quando finalmente la famiglia può riunirsi per mangiare e così facendo  stare insieme.

ARTE: Benvenuto
bottom of page